fbpx
Agenzia S. Giacomo Via Padana Superiore 70/C Mazzano (BS)
Telefono: 030.0973691 – 393.9033867   Email: agenziasangiacomo@gmail.com
Cerca
Close this search box.
PRATICHE VEICOLI

Nazionalizzazione veicolo estero a Venezia

In base alla tipologia di pratica i documenti necessari possono essere:
  • Documenti del veicolo esteri
  • Certificato di Conformità, o COC (É possibile richiederlo tramite il nostro ufficio)
  • Documento d’identità, codice fiscale e patente di chi vuole intestarsi il veicolo
  • Fattura di acquisto o contratto di vendita
  • Bonifico di pagamento

La nostra agenzia di pratiche auto ASG a Mazzano, si occupa anche della  nazionalizzazione di veicoli esteri.

La legge impone che un veicolo, immatricolato all’estero e condotto sul territorio nazionale da un soggetto residente all’estero, può circolare in Italia al massimo per un anno.

Nel momento in cui, si acquisisce la residenza in Italia, si ha tempo 60gg per nazionalizzare il veicolo con targa italiana.

Superato questo termine si può incorrere nella sanzione amministrativa che va da euro 711 a euro 2.842 ed il documento di circolazione viene sequestrato ed inviato alla Motorizzazione Civile di competenza. L’intestatario, dopo il sequestro, ha tempo 180 giorni per decidere se nazionalizzare il veicolo richiedendo, quindi, il rilascio delle targhe italiane piuttosto che ricondurre il veicolo oltre i confini nazionali con il foglio di via richiesto presso la Motorizzazione.

Da quanto detto si evince che, nel caso in cui un cittadino straniero si trasferisse in Italia e portasse con sé il proprio veicolo, ha tempo 60 giorni per richiedere l’emissione del libretto e delle targhe italiane.

Cosa Serve

Immatricolazione veicolo estero nuovo o usato?

Quando parliamo di v​eicolo nuovo, c​i riferiamo ad un veicolo mai immatricolato, oppure parliamo di un veicolo già immatricolato che non abbia più di 6 mesi e percorso più di 6.000 km.

Diversamente, per v​eicolo usato, ​intendiamo un veicolo già immatricolato, che ha percorso oltre sei mila chilometri e ceduto dopo sei mesi dalla prima immatricolazione estera.

In base alla tipologia di pratica i documenti necessari possono essere:

  • Documenti del veicolo esteri
  • Certificato di Conformità, o COC (É possibile richiederlo tramite il nostro ufficio)
  • Documento d’identità, codice fiscale e patente di chi vuole intestarsi il veicolo
  • Fattura di acquisto o contratto di vendita
  • Bonifico di pagamento
Cosa Serve

Innanzitutto per poter procedere con la nazionalizzazione del veicolo bisognerà richiedere la traduzione giurata dei documenti in lingua straniera (che sarà possibile richiedere tramite il nostro studio), dopodiché bisognerà fissare un appuntamento presso l’Agenzia delle Entrate competente per richiedere il censimento del telaio.

Una volta ottenuto il via libera da parte dell’Agenzia delle Entrate si può procedere con la richiesta di immatricolazione presso la Motorizzazione Civile. 

La tempistica per ottenere i documenti italiani si aggira attorno ai 15 giorni dallo sblocco del telaio da parte dell’agenzia delle entrate, pertanto consigliamo di agire tempestivamente per non rischiare di non poter circolare con il vostro mezzo.

Richiedi Maggiori Info

Contattaci

Orari di Apertura

oppure compila questo form:

Subscribe to get 15% discount