Collaudo trasformazione da autocarro ad autovettura e viceversa a Brescia

La trasformazione da autocarro ad autovettura è possibile solo per i veicoli originariamente immatricolati autovettura, trasformati poi in autocarro, quindi in realtà si tratta di un ripristino della carrozzeria ed allestimento originale. Per la trasformazione da autocarro ad autovettura bisogna recarsi alla motorizzazione con:
1 – copia del libretto
2 – estratto cronologico, da dove si evince che il VW Transporter Bus è nato autovettura (ma nel caso abbiate il libretto originale con le modifiche riportate a penna potete farne a meno)
3 – copia della carta d’identità
4 – compilare il modulo DDT 2119 (domanda per operazioni relative ai veicoli a motore e loro rimorchi) specificando “richiesta di trasformazione in autovettura M1″
5 – presentare 3 bollettini di versamento: 1 sul modulo 9001 e 2 sul modulo 4028
6 – portare la vettura al collaudo entro 1 anno.
In alternativa all’estratto cronologico và richiesto il nulla osta al CETOC
I veicoli a motore ed i loro rimorchi, devono essere sottoposti a visita e prova (collaudo) quando siano apportate una o più modifiche alle caratteristiche costruttive o funzionali (massa, numero di assi, dimensioni…) ovvero ai dispositivi d’equipaggiamento (segnalazione visiva e d’illuminazione, acustici, scarico, pneumatici, freni, ganci di traino…) oppure sia stato sostituito o modificato il telaio.
Il collaudo viene effettuato dall’Ufficio provinciale della Motorizzazione competente in relazione alla sede della ditta che ha apportato la modifica.
Prenotazione collaudi
Per prenotare il collaudo occorre presentare allo sportello la documentazione ed i bollettini postali per registrare la pratica, a questo punto è possibile effettuare il collaudo nel giorno ed all’ora indicati. In alcuni casi, il collaudo può essere fatto anche nella stessa giornata se c’è disponibilità.
Chi può presentare la domanda di collaudo?
La richiesta di collaudo può essere presentata sia dall’intestatario medesimo del mezzo oppure dall’ agenzia pratiche auto.
E’ fatto assoluto divieto di presentare pratiche ad officine, allestitori, consorzi.
L’officina di fiducia può presentare richiesta di collaudo?
No, anche l’officina dovrà rivolgersi obbligatoriamente ad un’agenzia di pratiche automobilistiche regolarmente autorizzata.
Non è necessario presentare domanda preventiva per i seguenti collaudi: pneumatici in alternativa (ad eccezione delle macchine agricole); impianto gpl, gancio di traino, carrello appendice, trasformazione di un veicolo per renderlo conforme ad altra omologazione, noleggio con conducente/TAXI.
Collaudo autocarro
La normativa di riferimento recita: “la revisione degli autocarri e rimorchi con massa complessiva superiore a 35 quintali, nonché degli autobus, autovetture ad uso Taxi o noleggio con conducente e autoambulanze va effettuata dopo un anno dalla prima immatricolazione e poi dopo un anno dall’ultima revisione”.
Revisione auto novità 2017
La revisione auto nel 2017 sarà molto più severa,approfondita e richiederà la formazione di chi la effettua. E non è un caso che proprio la Legge di Stabilità 2017 contenga un emendamento che definisce l’obbligo per le autofficine di controllare, in fase di revisione, che il proprietario del mezzo sia in regola con il pagamento del bollo e che su di esso non gravi un fermo amministrativo. In caso contrario il veicolo non potrà circolare fino all’avvenuto pagamento della tassa: solo allora si potrà richiedere una nuova revisione auto.

Info Utili

Per ulteriori informazioni

  • Chiamare lo 030.0973691
  • Cell. 393.9033867
  • Mail agenziasangiacomo@gmail.com

Ci occuperemo noi a produrre la documentazione completa, fissare l’appuntamento in officina per la modifica al veicolo e alla prenotazione del collaudo in motorizzazione.

Back to top